A+ A A-

Torino: 'Ho sparato al mio ragazzo'. Ma lui è sparito nel nulla

fucileTORINO 13 giu (Però Torino) – Ha confessato di aver litigato con il convivente e di avergli sparato alle gambe con un fucile, ma non ci sono tracce di sangue e l'uomo è svanito nel nulla.

 

Sono le 18 di ieri quando al 112 arriva una telefonata che segnala un colpo di arma da fuoco in via Fratelli Garrone a Torino. Ai carabinieri alcuni testimoni raccontano di aver visto una ragazza con un fucile, in compagnia di un'altra donna, e un ragazzo in jeans scappare.


I militari trovano sul posto una 30enne torinese che racconta di aver sparato al compagno in casa dopo una lite, ma sul posto non ci sono tracce di sangue e l'uomo non si trova: i carabinieri lo hanno cercato in tutta la zona e nessuno si è presentato negli ospedali cittadini con ferite da arma da fuoco.

 

Le notizie di Torino anche su Facebook, entra qui e clicca su "mi piace"


Poco prima di mezzanotte i militari ritrovano il fucile nascosto dietro un cespuglio, ma solo la comparazione delle impronte digitali e l'esito dello ''stub'' sulla donna, un metodo per rilevare residui di polvere da sparo sulle mani o sui vestiti di un sospettato, potranno chiarire quanto è accaduto.


Il tutto è stato inviato al Ris di Parma e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare l'esito. Intanto la ragazza, che si è autoaccusata è stata denunciata per lesioni.

eMotiKO 300 x 250 Nuovi