Errore
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Lunedì, 09 Settembre 2013 14:50

In Cina 'masturbatrici' professioniste, legalmente riconosciute

Scritto da 
Vota questo articolo
(11 Voti)

punheteiras

Molti centri “massaggi” gestiti da cinesi anche a Torino, confermano una certa abilità manuale delle donne asiatiche: comunque nel Paese del Dragone esiste la professione di “smanettatrice” – legalmente riconosciuta – quella che il quotidiano brasiliano Jornal do Estado, definisce con la parola “punheteiras”, pugnettatrici, insomma.

Già, le pugnette: la foto che pubblichiamo qui sopra è reale ed è stata scattata in una banca del seme in Cina, un posto, va sottolineato, ben diverso da un centro massaggi.

titan1Le signore che svolgono tale lavoro non sono infermiere o operatrici sanitarie, sono per l’appunto "masturbatrici", una professione che è riconosciuta nella Repubblica popolare cinese. Negli Stati Uniti, ad esempio, fornire riviste pornografiche per aiutare gli uomini in servizio, è un’abitudine di certo più diffusa che in Cina. Le professioniste della mano ricevono, scrive ancora il Jornal do Estado, uno stipendio di circa 1200 euro mensili, ed è una professione valutata livello 4, per la probabilità di rischio lesioni, dovute ai movimenti ripetitivi che comporta.

“Certamente la creazione di questo nuovo lavoro – ironizza il quotidiano sudamericano – farebbe diminuire il tasso di disoccupazione e il numero delle banche del seme aumenterebbe”.

Ultima modifica il Martedì, 10 Settembre 2013 14:52
Einstein

Machissenefrega

-->