Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Conte: 'Gioca Sirigu, ElSha acciaccato'

ConteCtprimaTORINO 4 set (Però Torino) - Dopo sei allenamenti, Antonio Conte si prepara alla sua prima da commissario tecnico della Nazionale. Oggi alle 20,45, allo stadio San Nicola di Bari, che il mister conosce bene avendo allenato il club pugliese dal 2007 al 2009, l'Italia ospiterà l'Olanda in amichevole.


Il 45enne salentino ha affrontato la sua prima conferenza stampa pre match in azzurro, rivelando alcuni dettagli della formazione titolare: "Stanotte ho dormito poco e qualcosina mi frullava in testa. Domani ci sono solo sei sostituzioni e in cinque giocheranno per tutta la partita. Sirigu giocherà tutto il match, ma Gigi è il nostro titolare. Farà i 90' anche Marchisio, che poi è squalificato per la prossima partita. Cercheremo di ruotare gli uomini nei ruoli più dispendiosi. Dagli attaccanti ho trovato grande disponibilità da parte di tutti, i ragazzi hanno voglia di percepire le mie idee, sono fiducioso. Detto questo, domani affronteremo un'Olanda arrivata terza al Mondiale, sarà un test probante e non ci saranno cali di attenzione. Sono contento che ci sarà tanto pubblico. La gente che viene e paga il biglietto ci deve riempire d'orgoglio. El Shaarawy ha avuto un problema, se lo porta dalla partita del Milan di domenica. Vediamo come starà, faremo le opportune valutazioni senza prenderci rischi: ha una piccola distorsione alla caviglia, ma si è sempre allenato, anche questa sera. Ma domani è un'amichevole e prenderemo tutte le precauzioni del caso".Conte azzurro
I maligni dubitano che possa affidarsi al blocco Juventus: "Chi è qui, al di là del fatto che abbia lavorato con me, è perché lo merita. Vediamo che tipo di situazione andremo ad affrontare, non è detto che debba giocare per forza chi ha lavorato con me. Ho giocatori intelligenti e disponibili, che sono sul pezzo e hanno capito che idea di calcio vogliamo seguire".
Solamente 3 volte su 11 un commissario tecnico è riuscito a vincere all'esordio sulla panchina azzurra. "Sentendo questi dati, faccio gli scongiuri - ha commentato Conte -. A nessuno piace perdere, anche se in certe occasioni la prima sconfitta, dopo 24 mesi, si è tramutata nella vittoria del Mondiale (con Lippi): L'Olanda è una squadra forte, con valori consolidati. Noi abbiamo voglia di dimostrare che vogliamo fare le cose per bene. Come vivo la mia vigilia? Mi auguro di dormire qualche ora in più rispetto a quanto avviene di solito prima di eventi importanti. Anche se quando dormo tanto spesso maturo buone idee... In tribuna ci saranno mia moglie e mia figlia, che ha fatto il suo esordio in questo stadio quando allenavo il Bari".
A proposito dei Galletti biancorossi, per l'ex allenatore della Vecchia Signora sarà un ritorno nello stadio del capoluogo pugliese: "Fa un effetto bellissimo, perché in questo stadio e in questi spogliatoi abbiamo avuto una bella esperienza. E' stata la mia prima vittoria da tecnico e la conservo gelosamente nel cuore. Sono emozionato perché qui ho lasciato molti amici. Sono fiero di essere il primo ct meridionale".
Sugli spalti sono attesi 50mila spettatori, tantissimi. "Quando ho deciso di accettare di diventare ct ho pensato solo che mi sarei preso una grandissima responsabilità - ha proseguito -. Tutti la avvertiamo nei confronti dell'Italia e dei nostri tifosi. Bisogna essere coscienti di quanto sia importante vincere. Noi scendiamo in campo ma bisogna sapere che dietro c'è un Paese intero che tifa per noi. Proveremo a rendere felici i tifosi italiani. Daremo il 110%. Se non ci fosse questo impegno sarei profondamente deluso. Ma i calciatori usciranno con la maglietta sudata al 95'".
"Cosa mi aspetto dai ragazzi? Voglio vedere quello che abbiamo fatto in questi tre giorni di allenamento. Non pretendo di vedere un prodotto finito, ma alcune situazioni che mi facciano constatare il livello di apprendimento dei ragazzi. Se vogliamo tornare a essere una squadra importante, dobbiamo essere squadra con la s maiuscola. Nell'organizzazione va ritrovata l'esaltazione del talento, anche perché in questo momento di fuoriclasse facciamo fatica ad averne".

Mario Bocchio

eMotiKO 300 x 250 Nuovi