Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Cairo e Petrachi contro il Borussia

Ciro-ImmobileTORINO 27 mag (Però Torino) - Non c'è nessuna fretta di vendere Ciro Immobile. Si possono tranquillamente aspettare i Mondiali perché - all'interno della società Torino Fc - si è convinti che il capocannoniere della serie A, pur se dovesse inciampare due volte nel pallone durante la manifestazione iridata e senza segnare nemmeno un gol, difficilmente varrebbe meno dei "miseri" 16 milioni offerti dal Borussia Dortmund.

Del resto i tedeschi, nel loro disegno, avrebbero tenuto un bel gruzzoletto per il giocatore. Risparmiando però sul prezzo del cartellino: 2,5 milioni netti per 5 anni significherebbe un investimento lordo di circa 25 milioni di euro nel quinquennio, tutto a favore del 23enne centravanti campano.

La società ufficialmente non conferma, ma nei corridoi della sede granata tutti sanno che le parole al fulmicotone di Gianluca Petrachi, si riferivano proprio al Borussia e ai suoi manager, rei di aver trattato con la Juventus (proprietaria dell'altra metà del cartellino) e con il giocatore, poco prima di una partita decisiva, tagliando del tutto fuori il Toro, ma mettendo brutte pulci nell'orecchio del ragazzo: "Qualcosa è stato fatto e non si sarebbe dovuto fare. A tre giorni dalla partita contro il Parma, così importante per il Torino, non si può destabilizzare l'ambiente in tale maniera. Ad agenti e società la faremo pagare", aveva dichiarato il direttore sportivo granata.

E' questo quindi l'umore in casa Toro. Mentre si vocifera di interessamenti anche dalla Spagna (nientemeno che da Barcellona e Atletico Madrid) sembra chiaro che a parità di prezzo, Urbano Cairo e Petrachi farebbero di tutto per non vendere proprio ai tedeschi. Una piccola guerra sull'asse Torino-Dortmund, che trova sussurrate conferme anche da fonti della società, peraltro impegnata a realizzare il massimo da una vendita che ormai è considerata se non inevitabile, molto probabile. D'altra parte viene ribadito che, trattando sui 16 milioni, Cairo ne avrebbe prontamente offerti 8 alla Juventus, per diventare titolare dell'intero cartellino. Tuttavia la risposta di Giuseppe Marotta, guardando un punto imprecisato della sala riunioni, sarebbe stata: "Ma dici che possiamo realizzare di più?". E così la trattativa andrà avanti sino a che non si raggiungerà un punto di incontro, probabilmente superiore ai 20 milioni ventilati da qualcuno. E preferibilmente non provenienti da Dortmund.

 

 

eMotiKO 300 x 250 Nuovi