Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Alla ricerca dell'anima gemella

Seduta in un bar di Torino, vengo avvicinata da un signore di sessant’anni, che mi porge una busta chiusa con l’immagine di una coppia che si tiene per mano su una spiaggia. Il signore mi spiega d’essere in cerca dell’anima gemella e va in giro a offrire il suo “curriculum” nella speranza di essere ricontattato. Fino a ora ha distribuito più di 1.000 copie, ma con scarsi risultati: chi richiama gli chiede notizie sulle sue disponibilità finanziarie. Commenta amareggiato: “Possibile che le donne siano tutte degenerate, che non ci siano più le donne di una volta?”

Quando si allontana, apro subito la busta, curiosa di sapere cosa abbia scritto per provocare quella reazione.

Si presenta, con nome, età, altezza e segno zodiacale. Poi aggiunge di vivere con la mamma 85enne, assistita da una badante. Ed ecco che inizia l’annuncio vero e proprio: cerca una ragazza giovane, italiana, magra, longilinea, senza figli, disposta a donare e a ricevere vero affetto. I segnali sono già inquietanti. Ma sono due le frasi che mi fanno saltare sulla sedia: “non sono interessato alla convivenza e al matrimonio”, “il mio tempo libero è il venerdì dalle 12,30 alle 18,00” e una giornata a settimana da concordare.

Caro signore, le rispondo in questo spazio perché lei ci tiene a sottolineare di “non avere tempo prezioso da perdere data la sua età”.

Innanzitutto mi preme dirle che lei non offre nulla di nuovo rispetto a quello che c’è già sulla piazza: persone che non si vogliono impegnare e che chiedono senza dare nulla in cambio; per non parlare di quell’accenno alla giovane età che sa tanto di terrore a relazionarsi con una donna matura che possa avere delle idee proprie.

Ma torniamo a noi. A dirla brutalmente, la formulazione della sua inserzione è quella per un’anima gemella a ore. Nulla di strano che le poche telefonate che riceve inizino con una richiesta di denaro. E quella stessa formulazione le toglie ogni speranza, anche di una storia da una notte. Perché lei non lascia alcuno spazio alle componenti fondamentali del piacevole gioco della seduzione o dell’innamoramento: le attenzioni e il corteggiamento.

In questo dimostra di essere molto più al passo con i tempi di quanto lei creda: ci spalmiamo di creme per rassodare le cosce per non affaticarci a fare le scale; ci sdraiamo sul divano attaccandoci degli elettrodi agli addominali per risparmiarci qualche flessione; compriamo libri e cassette che non useremo mai per imparare il vietnamita in 24 ore. Insomma, con un po’ di soldi tentiamo di sopprimere la fatica di dedicare del tempo a qualcosa che vorremmo, ma non così tanto da impegnarci davvero per ottenerlo. Eppure è il tempo che dedichiamo all’altro che ce lo fa sentire vicino al nostro cuore, che ce lo rende l’anima gemella. Come diceva Saint-Exupéry: «è il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante».

eMotiKO 300 x 250 Nuovi