Errore
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Politica

Notizie dietro le quinte e non solo di Torino, del Piemonte. Su Però le news dai palazzi della politica.

Candidature, Pichetto vince la prima partita

 

pichettoTORINO 29 gen (Però Torino) - Gli analisti politici c’erano, aspettavano. Attendevano di avvistare le truppe paracadutate del centrodestra romano, pronto come al solito a far man bassa di seggi piemontesi. Gente lanciata da aerei che non fanno nemmeno scalo a Caselle, buttati a casaccio a prendere un posto alla Camera o al Senato e tornarsene ai rispettivi domicili. Invece no, il centrodestra ha tenuto.

Al contrario, qualche paracadute è atterrato sui campi subalpini, ma soprattutto nell’altro schieramento, un tempo invece più capace nel resistere alla forza d’urto delle varie segreterie nazionali dove – per vari e storici motivi – il Piemonte normalmente conta un tubo al cubo.

Inutile qui analizzare le ragioni dell’annosa perifericità politica di quella che comunque resta una delle prime Regioni italiane in termini di prodotto interno lordo. Ma non si può che notare come questa volta le capacità personali dei vari segretari politici siano state decisive nel tutelare il territorio.

Così Gilberto Pichetto Fratin, il commercialista biellese (già senatore e pluriassessore al Bilancio, nella foto) oggi coordinatore regionale di Forza Italia, ha praticamente fatto l’en plein, risultando di gran lunga il vincitore di questa breve ma estenuante campagna pre-elettorale. Sapendo fare bene di conto, evidentemente si è presentato ai tavoli romani con tabelle e tabelline compilate alla perfezione, dimostrando che lo spazio per i posti “alieni” era pochissimo. Ed è stato soddisfatto con un paio di nomi cari all’ex Cavaliere, peraltro riconducibili a loro volta alla regione dove saranno candidati, pur non essendosi certo distinti negli anni per il loro impegno politico. Ma due nomi su decine sono davvero nulla, se si pensa a certi listoni di sconosciuti che venivano proposti negli ultimi anni, da quando la preferenza personale è spesso del tutto ininfluente. E allora bravo a Pichetto, così come bravo – da questo punto di vista – va detto a Riccardo Molinari, il giovane segretario piemontese della Lega, che malgrado i timori di alcuni per un Salvini acchiappatutto, ha saputo tenere botta, tutelando tutti gli accordi presi sul territorio, anche alcuni casi considerati spinosi per posizioni che inizialmente non erano ritenute del tutto ortodosse alla nuova linea del Carroccio.

Un po’ meno bene è andata al centrosinistra, che però aveva una partita più difficile da giocare. Perché se è vero che i paracadutati sono sempre stati meno in questo schieramento, è anche vero che questa volta ci si è ritrovati a fare i conti con una contrazione dei posti, con una miriade di uscenti e con tante persone inevitabilmente scontente. Il segretario piemontese Davide Gariglio non ha potuto più di tanto, ma non solo per scarso peso politico o personale. Anche il nome di Gariglio stesso, a un certo punto è stato messo in discussione. Figuriamoci.

Diverso il discorso per i 5 stelle. Se per gli altri partiti ci si può lamentare di un certo verticismo e di una scarsa attenzione per la politica locale, per il Movimento il vertice è tutto. Malgrado ciò il territorio è stato rispettato e, tutelando gli uscenti fedelissimi di Di Maio, si sono cercati capilista che portassero qualche voto. Così si è scelto un olimpionico di nuoto, un professore di economia vicino a Forza Italia, professori esperti in economia islamica. 

 

Ultima modifica il Lunedì, 29 Gennaio 2018 14:25

Visite: 450

Giornata mondiale contro l'omofobia, è polemica sulla locandina

 

transomoTORINO 12 mag (Però Torino)- "L'omotransfobia è odio che uccide, non essere complice". Questo lo slogan della giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia che si terrà domenica 17 maggio a Torino.

Ultima modifica il Martedì, 12 Maggio 2015 20:13

Visite: 3583

Leggi tutto: Giornata mondiale contro l'omofobia, è polemica sulla locandina

Farinetti, 'Oscar per l'incoerenza'

farinetti-oscar"L'imprenditore che non stabilizza i precari è un bastardo" tuonava pochi mesi fa Natale Oscar Farinetti - chiamato semplicemente Oscar - patron di Eataly e uomo d'affari riferimento della sinistra renziana.

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Settembre 2014 09:13

Visite: 5951

Leggi tutto: Farinetti, 'Oscar per l'incoerenza'

Sindaco Lega contro i gay: 500 euro di multa

mfront arcigayTORINO 22 Lug (Però Torino) - Gianluca Buonanno, sindaco della Lega Nord di Borgosesia, nel vercellese, ne ha sparata un'altra. Ha minacciato di far approvare un'ordinanza che dà 500 euro di multa alle coppie omosessuali che si baciano per strada nel suo Comune.

Ultima modifica il Martedì, 22 Luglio 2014 15:37

Visite: 5118

Leggi tutto: Sindaco Lega contro i gay: 500 euro di multa

Ecco la nuova giunta Chiamparino

Foto del comunicato stampaTORINO 10 giu (Però Torino) - Stamane il neoeletto presidente della Regione Sergio Chiamparino, ha ufficializzato la nuova Giunta.

Ultima modifica il Martedì, 22 Luglio 2014 10:05

Visite: 5142

Leggi tutto: Ecco la nuova giunta Chiamparino

Bechis (M5s): 'Congedo matrimoniale per i gay'

eleonora bechisTORINO 21 mag (Però Torino) - "Ho presentato atto parlamentare al fine di concedere il congedo matrimoniale anche alle coppie di lavoratori pubblici dello stesso sesso che acquisiscono lo status di coniuge contraendo vincolo matrimoniale all'estero".

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Maggio 2014 15:18

Visite: 3718

Leggi tutto: Bechis (M5s): 'Congedo matrimoniale per i gay'

Amazon a Torino? Troiano: 'Trattativa aperta'

amazonTORINO 21 mag (Però Torino) - "Abbiamo la possibilità di far nascere a Torino un centro di smistamento di Amazon. Gli uffici e l'assessorato stanno trattando con i manager americani per ottenere questo risultato e il Comune lavora unito per cogliere un'opportunità di lavoro per il territorio". Il colosso statunitense delle vendite online sta cercando casa nel Nordovest d'Italia e Torino, con Vercelli, è tra le destinazioni desiderate. Ad annunciarlo è Dario Troiano (foto sotto), consigliere comunale molto coinvolto nel progetto 'Smart Citiy' e candidato in Regione nella lista Chiamparino.

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Maggio 2014 15:16

Visite: 4421

Leggi tutto: Amazon a Torino? Troiano: 'Trattativa aperta'

Troiano: 'Colleghiamo subito Caselle con Porta Susa'

treno-caselleTORINO 19 mag (Però Torino) - "Sono stati spesi milioni di euro pubblici per fare il trenino che collega Torino con l'aeroporto di Caselle. Erano i tempi delle Olimpiadi: peccato che questo treno abbia una frequenza ridottissima e arrivi soltanto alla stazione Dora, molto scomoda per gran parte dei torinesi: bisogna fare in modo che i passeggeri possano facilmente arrivare a Porta Susa e a Porta Nuova. Tra l'altro, basta un ascensore".

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Maggio 2014 13:52

Visite: 4528

Leggi tutto: Troiano: 'Colleghiamo subito Caselle con Porta Susa'

Rosso: 'Temo un Sistema Piemonte'

roberto-rosso1Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Roberto Rosso, esponente del Nuovo Centrodestra - peraltro non candidato ad alcunché in questa campagna elettorale, scrive: 

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Maggio 2014 10:17

Visite: 2318

Leggi tutto: Rosso: 'Temo un Sistema Piemonte'

Aeroporto di Torino in crisi: è polemica

Caselle1TORINO 14 mag (Però Torino) - Non sono piaciute a tutti le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Sagat Roberto Barbieri apparse oggi, sull'aeroporto di Torino Caselle. E, finalmente, si apre la polemica su un fronte dove sinora il silenzio ha avuto l'unico risultato di far retrocedere l'aerostazione della quarta città d'Italia a scalo di interesse regionale nelle classifiche ministeriali. Secondo Barbieri "il treno veloce ruba passeggeri a Caselle".

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Maggio 2014 10:03

Visite: 4650

Leggi tutto: Aeroporto di Torino in crisi: è polemica

eMotiKO 300 x 250 Nuovi