Errore
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Concerti

La violinista Midori all'Auditorium Rai il 28 e 29 novembre

Torino, 25 novembre Giovedì 28 novembre alle 20.30, con replica venerdì 29, la grande violinista Midori sarà protagonista di un concerto di eccezione all’Auditorium Rai di Torino. “L’essenza della musica è una connessione speciale tra gli esseri umani, ci permette di comunicare ed esprimerci oltre le barriere linguistiche e arricchisce le nostre vite in modi straordinari e necessari”. Sono le sue parole. Ex bambina prodigio, somma interprete dalla tecnica impeccabile e dalla sensibilità acutissima - quasi ai confini con la spiritualità - Midori è da anni protagonista sui più prestigiosi palcoscenici del mondo. Ma definirla violinista è quasi riduttivo, perché lei sembra tenere soprattutto ai suoi progetti di volontariato sociale: ha fondato diverse organizzazioni no-profit, negli Stati Uniti e in Giappone, per portare l’educazione musicale ai bambini meno fortunati, e nel 2007 è stata nominata Ambasciatrice di Pace dal Segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. A Torino affronta uno dei grandi capolavori della letteratura violinistica: il Concerto in re maggiore op. 77 di Johannes Brahms, scritto per il grande violinista Joseph Joachim, che partecipò attivamente alla stesura della parte solistica dell’opera. Sul podio il Direttore principale dell’Orchestra Rai Juraj Valčuha, che propone il poema sinfonico di Richard Strauss Don Juan, e – in chiusura di serata – la fantasia per orchestra Die Seejungfrau (La sirenetta) di Alexander von Zemlinsky. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani per i nati dal 1984), sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell'Auditorium Rai. Un'ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro (ingresso giovani per i nati dal 1984). Informazioni: 011.8104653 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.osn.rai.it.

Ultima modifica il Lunedì, 25 Novembre 2013 18:54

Visite: 1282

Robbie Williams: a Torino l'unico concerto italiano

robbie williamsTORINO 19 nov (Però Torino) – Robbie Williams torna in Italia e per la sua unica data nel Belpaese sceglie Torino. Il cantante inglese si esibirà al Palaolimpico il 1° maggio 2014.

 

Ultima modifica il Martedì, 19 Novembre 2013 16:33

Visite: 3870

Leggi tutto: Robbie Williams: a Torino l'unico concerto italiano

Il 12 febbraio Luca Carboni a Torino

DB-Carboni-Ritratti-white-91TORINO 13 nov (Però Torino) - Nell'autunno del 1983 Luca Carboni entrava negli studi Fonoprint di Bologna per registrare il suo primo album "...intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film". Il cantautore bolognese festeggià così i suoi primi trent'anni di carriera con un nuovo album e un nuovo tour.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Novembre 2013 12:39

Visite: 1619

Leggi tutto: Il 12 febbraio Luca Carboni a Torino

Torino, parte il 26 ottobre l'VIII stagione di 'Regie Sinfonie'

regie sinfonieTORINO 29 set (Però Torino) – Arriva a Torino l'ottava stagione concertistica di musica antica e barocca 'Regie Sinfonie', organizzata dall'associazione musicale 'Musici di Santa Pelagia'.

 

Ultima modifica il Domenica, 29 Settembre 2013 16:40

Visite: 1919

Leggi tutto: Torino, parte il 26 ottobre l'VIII stagione di 'Regie Sinfonie'

Il rap del Trava: il figlio di Travaglio spopola sul Web

trava figlio_di_travaglio
TORINO 19 set (Però Torino) – Sta facendo furore in questi ultimi giorni il video del rapper torinese Trava. "Com'è bello fare il rapper" è il titolo della canzone che su YouTube nelle ultime settimane è passata dalle 15mila alle 45mila visualizzazioni. Un video vecchio di oltre un anno che però solo ultimamente sta salendo alla ribalta. Il motivo? Trava altri non è che il figlio del noto giornalista Marco Travaglio.

 

Ultima modifica il Giovedì, 19 Settembre 2013 08:48

Visite: 3985

Leggi tutto: Il rap del Trava: il figlio di Travaglio spopola sul Web

Renato Zero a Torino: 3 date speciali per il suo show

Renato ZeroTORINO 30 ago (Però Torino) – Renato Zero triplica: a pochi giorni dalla partenza, continuano a moltiplicarsi le date dell'Amo Tour, lo show dell'artista romano cheprenderà il via il 10 settembre da Milano e attraverserà tutta l'Italia fino a novembre.

 

Ultima modifica il Venerdì, 30 Agosto 2013 08:15

Visite: 2352

Leggi tutto: Renato Zero a Torino: 3 date speciali per il suo show

Torino, il Traffic Free Festival approda alle Ogr

trafficTORINO 16 ago (Però Torino) - "Traffic" è nato per cambiare. Nell'arco di dieci edizioni sono variate via via la collocazione cronologica, le sedi e – di conseguenza – le scelte di contenuto. Una regola che vale in particolare quest'anno: il festival si accasa infatti presso i Cantieri OGR,

Ultima modifica il Venerdì, 16 Agosto 2013 21:55

Visite: 1751

Leggi tutto: Torino, il Traffic Free Festival approda alle Ogr

Grande musica a Torino: i Depeche Mode in concerto il 18 febbraio

depeche-modeTORINO 1 lug (Però Torino) – Una data da segnare sul calendario. Non solo per i torinesi, ma per tutti gli italiani: i Depeche Mode suoneranno a Torino il 18 febbraio 2014, al Palaolimpico.

 

Ultima modifica il Lunedì, 01 Luglio 2013 15:13

Visite: 2636

Leggi tutto: Grande musica a Torino: i Depeche Mode in concerto il 18 febbraio

Arturo Brachetti all'Auditorium Rai

TORINO 23 Mag (Però Torino)    - Protagonista assoluto all’Auditorium Rai di Torino martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30 maggio prossimi, alle 20.30, il grande trasformista Arturo Brachetti. Lo spettacolo sarà un viaggio alla scoperta della grande musica in compagnia anche dell’ Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Francesco Lanzillotta , dal titolo “Allegro, un po’ troppo” , con trasmissione in diretta su Radio3 la sera di mercoledì 29 e in differita su Rai5 sabato 1° giugno alle 21.15.

La formula è quella del concerto-spettacolo, che unisce due diverse performance, realizzando un concerto “da vedere” e uno spettacolo “da ascoltare”. Dopo l’esperienza di “Pierino e il lupo” nel 2010, Brachetti e l’Orchestra Rai si incontrano ancora per dare vita a questo nuovo progetto e raccontare in modo divertente il repertorio sinfonico. Una nuova sfida per Arturo Brachetti, artista a 360°, trasformista, regista, attore, da sempre amante delle forme di spettacolo trasversali e innovative.

“Allegro, un po’ troppo” è composto da due parti: nella prima è proposto  “Pierino e il lupo” di Sergej Prokof’ev, di cui Brachetti realizza un’edizione sorprendente. Arturo si trasforma nei vari personaggi della fiaba, coinvolgendo il pubblico in un gioco fantastico che rende complici gli spettatori di ogni età. Davanti ai loro occhi prendono vita Pierino, il lupo, il nonno ma anche l’anatra, l’uccellino e tutti gli altri protagonisti della fiaba. Ombre, rumori, cambi d’abito e oggetti volanti animano il palcoscenico.

Nella seconda, è proposto un “divertissement musicale”, con Brachetti “mattatore” che si sbizzarrisce: come un cartone animato vivente, racconta con ironia la grande musica, i suoi diversi stili e compositori; non mancano sorprese e colpi di scena, compreso un inedito Arturo-direttore d’orchestra, in vero stile “brachettiano”.

Sul podio dell’Orchestra Rai sale Francesco Lanzillotta, uno dei giovani direttori italiani emergenti, già presente sui palcoscenici di teatri come il San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia e l'Arena di Verona, mentre gli arrangiamenti orchestrali sono curati da Fabio Gurian.

I biglietti per i tre concerti, proposti fuori abbonamento, da 30 a 26 euro, sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell'Auditorium Rai, anche un’ora prima del concerto. Informazioni: 011.8104653 - biglietteria.osn@rai>

Ultima modifica il Giovedì, 23 Maggio 2013 10:11

Visite: 2237

Christopher Hogwood dirige la Creazione di Haydn all'Auditorium Rai

Non fui mai così pio come durante l’epoca in cui scrissi La creazione: quotidianamente cadevo in ginocchio e pregavo Dio affinché mi desse la forza per portare a compimento il lavoro”. Con queste parole Joseph Haydn descrive il periodo nel quale compose uno dei suoi maggiori capolavori: l’oratorio Die Schöpfung (La creazione), per soli, coro e orchestra, su testo di Gottfried van Swieten, tratto dal Paradiso perduto di John Milton, che l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai propone giovedì 4 aprile alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. Una pagina complessa, intrisa di fede religiosa, che descrive la settimana nella quale Dio diede forma e vita al creato, composta tra il 1796 e il 1798 e subito eseguita in forma privata a Vienna, con Antonio Salieri al clavicembalo. Protagonista del concerto è il  direttore d’orchestra inglese Christopher Hogwood, definito il “von Karajan  della musica antica”, protagonista di memorabili ed erudite esecuzioni su strumenti antichi, con più di duecento registrazioni all’attivo, molte delle quali hanno ricevuto i più prestigiosi premi in campo musicale. Recentemente Hogwood ha diretto il Don Giovanni di Mozart al Teatro Regio di Torino.
Per La creazione torna in città con un cast internazionale costituito dal soprano Bernarda Bobro, dal tenore Jeremy Ovenden, dal basso Kay Stiefermann, e da due prestigiosi cori: quello della Radio Svedese e il Coro Ruggero Maghini.
Il concerto è replicato venerdì 5 aprile alle 20.30, con trasmissione in diretta su Radio3 e in streaming audio-video sul sito www.osn.rai

Ultima modifica il Giovedì, 04 Aprile 2013 13:14

Visite: 1642

eMotiKO 300 x 250 Nuovi