Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Università di Torino: anche quest'anno crescono i nuovi iscritti

palazzo nuovoTORINO 18 ott (Però Torino) – "I dati in netta controtendenza rispetto alla realtà nazionale costituiscono un motivo di forte soddisfazione e sottolineano la qualità dell'Ateneo e il valore del rapporto tra Università e città". È quanto ha detto il rettore dell'Università di Torino Gianmaria Ajani, commentando l'incremento degli iscritti dell'ateneo cittadino.

 

Oggi, 18 ottobre, si sono infatti chiuse le immatricolazioni per l'anno accademico 2013/14, e i nuovi studenti dell'Università di Torino ammontano a quasi 13mila, l'8% dei quali sono stranieri.

 

Le notizie di Torino anche su Facebook, entra qui e clicca su "mi piace"

 

Non solo: il totale degli iscritti è comunque destinato a crescere, in quanto devono ancora concludersi le operazioni di ripescaggio per procedere alle immatricolazioni ai corsi in Medicina, Odontoiatria e Veterinaria. Inoltre fino al 20 dicembre possono ancora essere presentate le domande tardive di immatricolazione ai corsi che non sono a numero chiuso, mediante il pagamento della mora.

 

Ciò significa che con ogni probabilità i nuovi iscritti al primo anno supereranno la quota di 14mila, dato che farà registrare una crescita complessiva stimabile tra il 4% e il 5% rispetto all'anno scorso.

 

L'analisi dei dati evidenzia il consistente aumento degli iscritti ai corsi dei Dipartimenti di: Economia (+375%); Scienze Agrarie (+36.9%), Informatica (+28.5%), Chimica (+16.3%) e Studi Storici (+13%).

 

Si registra poi il considerevole incremento ai corsi di studio in: Scienze dell'Amministrazione on-line (+314,7%); Scienze della Comunicazione (+72,2%); Lingue e Letterature moderne (+31,6%); Conservazione e Restauro dei Beni culturali (+25%); Scienze Internazionali, dello sviluppo e della cooperazione (+17,6) e Filosofia (+11,4%).

eMotiKO 300 x 250 Nuovi