Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Rinasce la Galleria Sabauda di Torino

galleria sabauda torinoTORINO 5 apr (Però Torino) - A 180 anni esatti dalla sua fondazione - il Museo venne istituito da Carlo Alberto nel 1832 con sede a Palazzo Madama - la Galleria Sabauda ritorna nella sua storica sede dell'Accademia delle Scienze, dove si trovava dal 1865. ''Allora - spiega la direttrice della Galleria, Anna Maria Bava - il trasferimento fu dettato da ragioni conservative, mentre oggi serve per adeguare la Sabauda al nuovo ruolo di Torino, una citta' che si propone sullo scacchiere internazionale come crocevia d'arte e di cultura''.

I tesori della Galleria Sabauda trovano quindi una nuova casa nella Manica Nuova di Palazzo Reale, a Torino, dove dal 5 aprile e' allestita la mostra 'Torino, Europa. Le grandi opere d'arte della Galleria Sabauda nella Manica Nuova di Palazzo Reale', seconda sezione dell'evento 'I quadri del Re' insieme a quello in programma alla Reggia di Venaria.

La mostra e' la prima tappa del trasferimento, destinato a completarsi entro il 2014, di tutte le opere della Galleria Sabauda nella Manica Nuova di Palazzo Reale, ''che diventa cosi' parte integrante del Polo Reale di Torino, che costituira' un grande e importante complesso museale nel centro storico della citta', costituito dalla Galleria Sabauda, da Palazzo Reale, da Palazzo Chiablese, dalla Biblioteca Reale, dall'Armeria Reale, dal Museo di Antichita' e dai Giardini Reali'', spiega il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte Mario Turetta.

Però è anche su Facebook, entra qui e clicca su "mi piace"

Il percorso di visita comprende 95 opere d'arte - sculture ma soprattutto dipinti - del periodo storico compreso fra il XIV e il XIX secolo. ''Sono state selezionate - sottolinea Edith Gabrielli, soprintendente regionale e curatrice scientifica della mostra - all'interno degli oltre 1.200 opere che compongono il patrimonio della Sabauda e sono state sottoposte a un'accurata revisione conservativa''. Tra queste vi sono i capolavori per i quali la Sabauda e' nota in tutto il mondo come 'Le Stimmate di San Francesco' di Jan Van Eyck, 'Annunciazione' di Orazio Gentileschi e il ritratto equestre di Tommaso Francesco di Savoia-Carignano, dipinto di Anton Van Dyck.

La rassegna e' organizzata dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte, e dal Consorzio La Venaria Reale.

eMotiKO 300 x 250 Nuovi