Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Morto Pietro Mennea, campione dei 200m che vinse anche a Torino [VIDEO]

MENNEA PietroTORINO 21 mar (Però Torino) – È morto questa mattina Pietro Mennea, il grandissimo campione di atletica nativo di Barletta, re dei 200 metri negli anni '70 e '80. Si è spento in una clinica di Roma a quasi 61 anni a causa di un male che combatteva da tempo.

 

Campione olimpico nella sua specialità alle olimpiadi di Mosca 1980, 3 ori europei vinti, un argento e un bronzo ai mondiali e ancora una miriade di altre medaglie a Universiadi, Giochi del Mediterraneo e meeting vari. Mennea è stato primatista del mondo dei 200 metri dal 1979 al 1996, con il 19''72 fatto segnare durante le Universiadi a Città del Messico. Record fenomenale: è stato il più longevo della storia per quanto riguarda le discipline veloci. Tuttora, a 34 anni di distanza, resiste come primato europeo.

 

Le notizie di Torino anche su Facebook, entra qui e clicca su "mi piace"

 

menneaFra i vari record che ha posseduto, c'è anche quello del più titolato nei campionati nazionali Assoluti sui 200 metri: ha vinto ben 11 volte il titolo italiano nella sua specialità, dal 1971 al 1974, dal 1976 al 1980, 1983 e 1984.

 

Nel 1976 e nel 1980 Pietro Mennea vinse il titolo proprio a Torino, dove si disputarono i campionati. Nel 1980 arrivò primo con 20"38, tempo che sarebbe buono anche oggi. Qui sotto c'è il video della sua impresa, che riportiamo per ricordare un grande campione e soprattutto un grande uomo, plurilaureato, docente universitario, dirigente sportivo sempre in prima fila contro il doping.

 

In una intervista al Corriere del Mezzogiorno nel 2012, in occasione del suo compleanno, aveva detto: "Non penserete mica che i 60 anni mi spaventino. Il titolo di uno dei miei recenti libri è 'La corsa non finisce mai': vi assicuro che è una grande verità".

 

eMotiKO 300 x 250 Nuovi