Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Calcio: il punto sul mercato di Toro e Juve

TORINO 6 giu (Però Torino) – Il mercato è ancora ben lungi dall’entrare nel vivo, ma le trattative – a quanto dicono i soliti beninformati – stanno riempiendo le pagine dei giornali e alimentando le chiacchiere da bar.

 

 

Se la Juventus pare ormai aver concluso con l’Udinese gli affari Isla e Asamoah, il Toro è ancora in stand by.

 

 

Il problema è che prima di poter mettere nel mirino qualcuno, ci sono vari nodi da risolvere. I prestiti per esempio, qualcuno dei quali Cairo vorrebbe rinnovare, e le comproprietà. A questo proposito, il giovane Verdi, che è a metà col Milan, potrebbe  rimanere un altro anno in granata. Anche Glik potrebbe restare. Mentre è sempre più probabile la partenza di Stevanovic, che ha estimatori all’estero.

 

Le notizie di Torino anche su Facebook, entra qui e clicca su "mi piace"

 

 

C’è poi il capitolo Ogbonna: venderlo o no? Da quel che si intuisce, la società vorrebbe trattenerlo. Ma se arrivasse un’offerta consistente sarebbe molto difficile dire di no. Su questo piano, anche l’Europeo potrebbe avere una parte importante nella decisione.

 

 

Risolte tali questioni, da luglio si potrà guardare a nuovi obiettivi, cercando di rinforzare una squadra che i tifosi vorrebbero un po’ al di sopra della zona salvezza.

 

 

Per quanto riguarda la Juventus, si fanno sempre i soliti nomi. Per l’attacco uno tra Suarez, Higuain, Van Persie e il sogno Cavani. Il gioiellino Verratti sembrava vicino all’Inter, ma Marotta è riuscito a bloccare la trattativa. Tuttavia l’offerta dei bianconeri è giudicata ancora bassa dal Pescara. Ciro Immobile invece giocherà quasi sicuramente il prossimo anno nel Genoa, società che detiene la metà del cartellino del fresco capocannoniere di serie B.

 

TORINO 6 giu (Però Torino) – Il mercato è ancora ben lungi dall’entrare nel vivo, ma le trattative – a quanto dicono i soliti beninformati – stanno riempiendo le pagine dei giornali e alimentando le chiacchiere da bar.

Se la Juventus pare ormai aver concluso con l’Udinese gli affari Isla e Asamoah, il Toro è ancora in stand by.

Il problema è che prima di poter mettere nel mirino qualcuno, ci sono vari nodi da risolvere. I prestiti per esempio, qualcuno dei quali Cairo vorrebbe rinnovare, e le comproprietà. A questo proposito, il giovane Verdi, che è a metà col Milan, potrebbe  rimanere un altro anno in granata. Anche Glik potrebbe restare. Mentre è sempre più probabile la partenza di Stevanovic, che ha estimatori all’estero.

C’è poi il capitolo Ogbonna: venderlo o no? Da quel che si intuisce, la società vorrebbe trattenerlo. Ma se arrivasse un’offerta consistente sarebbe molto difficile dire di no. Su questo piano, anche l’Europeo potrebbe avere una parte importante nella decisione.

Risolte tali questioni, da luglio si potrà guardare a nuovi obiettivi, cercando di rinforzare una squadra che i tifosi vorrebbero un po’ al di sopra della zona salvezza.

Per quanto riguarda la Juventus, si fanno sempre i soliti nomi. Per l’attacco uno tra Suarez, Higuain, Van Persie e il sogno Cavani. Il gioiellino Verratti sembrava vicino all’Inter, ma Marotta è riuscito a bloccare la trattativa. Tuttavia l’offerta dei bianconeri è giudicata ancora bassa dal Pescara. Ciro Immobile invece giocherà quasi sicuramente il prossimo anno nel Genoa, società che detiene la metà del cartellino del fresco capocannoniere di serie B.

eMotiKO 300 x 250 Nuovi