Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FOLDER
  • JLIB_FILESYSTEM_ERROR_PATH_IS_NOT_A_FOLDER_FILES
A+ A A-

Inter su Ogbonna, Obi e Crisetig nel mirino del Toro

Amo il toro fc con tutto il cuore
C'è anche l'Inter su Angelo Ogbonna. La decisione di accelerare le pratiche sul centrale del Torino è figlia della necessità di garantire a Gian Piero Gasperini un plotoncino di granatieri sufficiente per praticare il suo sistema di gioco e, a corredo, dalla necessità di iniziare a pensare al futuro con decisione visto che Materazzi ha rescisso, Samuel è reduce dalla seconda operazione al crociato, Cordoba è convalescente per un intervento di pulizia al menisco esterno del ginocchio sinistro mentre Lucio, in caso di mancato rinnovo, andrà in scadenza nel 2012. Tanti buoni motivi che hanno convinto Gasperini a “bloccare” Caldirola e a valutare con la società l’opportunità di operare un acquisto per rimpolpare il reparto e, a corredo, per valutare con tutta serenità eventuali offerte in arrivo per Lucio (Chelsea in primis, ma non solo), la cui partenza finanzierebbe l’arrivo di un erede più giovane e di prospettiva.

LE CONTROPARTITE Per tutti questi motivi l’Inter ha deciso di sondare il terreno per Ogbonna, giocatore già nei radar di Milan, Juventus, Roma nonché in quelli di Cesare Prandelli che l’ha convocato in Nazionale per l’amichevole con l’Irlanda a Liegi. L’operazione è ancora in fase embrionale, ma il centrale del Toro piace assai a Palazzo Saras. Tra l’altro, l’Inter può giocare una serie di jolly con i granata a partire dagli ottimi rapporti tra Urbano Cairo e Massimo Moratti. Le due società hanno già fatto affari in tandem ( Benedetti e Stevanovic gli ultimi della serie) e, forse non a caso, il presidente del Torino avrebbe già provveduto a studiare le possibili contropartite da pescare tra i migliori prodotti del vivaio nerazzurro, in primis Lorenzo Crisetig. Il tutto prescindendo dal fatto che Cairo aveva già provveduto a chiedere Joel Obi ricevendo un secco no (il centrocampista è stato tolto dal mercato perché è molto importante in ottica lista Uefa): naturalmente il discorso potrebbe cambiare qualora l’Inter decidesse di affondare su Ogbonna. Che, per la gioia di Cairo, potrebbe anche restare almeno fino a gennaio al Torino. L’Inter infatti, potrebbe proporre ai granata di chiudere un’operazione in comproprietà simile a quella fatta a suo tempo col Genoa per Andrea Ranocchia. Il che, oltre a non privare il Torino di uno dei suoi pilastri, permetterebbe a Palazzo Saras di ridiscutere i termini dell’affare nella prossima finestra di mercato lasciandosi sei mesi di tempo per valutare le condizioni di Cordoba e Samuel. Alternativa al granata è Matías Silvestre, centrale e capitano del Catania.

eMotiKO 300 x 250 Nuovi